IL CENTRO DI ASCOLTO...
… CHE C'ENTRA A SCUOLA?
Il Centro di ascolto è nato anni fa come un servizio offerto agli studenti in una fase particolare della vita in cui ci
si può sentire in difficoltà e disorientati dalle nuove e impegnative richieste di un mondo in continua trasformazione.
L'esperienza prosegue ancora oggi.

MA... CHE COS'E'?
E' uno spazio aperto in cui è possibile parlare, confrontarsi, trovare sostegno e incoraggiamento, ma anche spinta
alla riflessione e alla presa di coscienza attraverso uno sguardo più distaccato, più esterno a quanto si sta vivendo,
assieme ad un adulto che offre un supporto per analizzare, capire, scegliere.
In altre parole, non si è soli di fronte alle difficoltà.


INSOMMA... E' COME AVERCI LO PSICOLOGO A PORTATA DI MANO?
No...
E' come quella mano tesa che ci aiuta mentre in una salita sentiamo di non farcela più, ma è anche quello specchio
che attraverso la parola e il dialogo ci permette di vedere meglio quello di cui abbiamo bisogno in quel momento.
E se questo bisogno non è soddisfatto, allora, se lo si ritiene necessario, si può proseguire nella ricerca di aiuto con
il servizio psicologico della ASL Roma D attivo nel territorio.


MA... E' SOLO PER GLI STUDENTI?
Non solo...
Se essere adolescenti e studenti comporta difficoltà, essere genitori e insegnanti oggi non è affatto facile.
Saper cosa dire, quale comportamento scegliere, come gestire le situazioni e le tensioni interne mette a dura prova ciascuno di noi.
Soprattutto “ascoltare” e “farsi ascoltare” è il vero problema dell'adulto, genitore o insegnante che sia. Non è mai semplice se si è da soli, può essere meno faticoso se c'è condivisione.
L'obiettivo comune di genitori e insegnanti è sostenere una crescita serena e il più possibile equilibrata, per questo
occorre lavorare insieme ed offrire ai ragazzi il sostegno necessario per sviluppare pienamente le loro potenzialità,
non trascurando però il proprio equilibrio personale e la pienezza delle relazioni.
Anche in questo caso il servizio offre un luogo di confronto empatico, punti di vista esterni e neutrali che
aiutano a chiarire gli elementi di un problema, facilitando la costruzione di percorsi di soluzione.


COME? QUANDO? CON CHI?
La fruizione del servizio è quanto di più semplice si possa immaginare: lo studente, il genitore o il docente può
chiedere di parlare con uno degli operatori del Centro, accordandosi direttamente per un appuntamento (gli
studenti anche in orario curricolare). La possibilità di accedere al Servizio psicologico per gli adolescenti del
nostro territorio presso le strutture locali della ASL Roma D è ugualmente facilitata e, se non si risiede nel
territorio di pertinenza, è comunque possibile trovare un'indicazione appropriata.


...INSOMMA, A SCUOLA... C'ENTRA!
Per noi anche questo significa essere una scuola rigorosa, ma nello stesso tempo accogliente e inclusiva, una scuola
che è presente, disponibile, che educa persone, che aiuta a sviluppare quell'umanità insita in ciascuno, adolescente
o adulto che sia, e si propone di formare veri cittadini attraverso molteplici forme pratiche di partecipazione e di
collaborazione. 

 

Organizzazione Centro d'ascolto

Regolamento C.A.

Relazione finale 2014-2015

Relazione finale 2015-2016