Questa lettera è condivisa da decine di scuole aderenti all’ASAL (Associazione delle Scuole Autonome del Lazio) e viene pubblicata in contemporanea sui siti web delle scuole che liberamente la fanno propria

lettera